Domanda:
Quanto sappiamo di come suonava la musica greca e romana antica?
ogerard
2011-04-29 18:12:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In particolare per la musica composta prima del III o IV secolo d.C.

Ho sentito diversi rapporti sulla decifrazione di esempi di notazione musicale greca antica. E puoi trovare CD di musica antica "ricostituita" anche se non ho mai avuto l'opportunità di ascoltarne uno.

  • Siamo stati in grado di ricostruire strumenti antichi di questi tempi?

  • Sappiamo se alcune melodie che suoniamo ancora provengono dal folklore greco antico o romano?

Domanda interessante. Credo che gli antichi greci usassero una forma primitiva di notazione ereditata dai romani. Non è sopravvissuta molta musica da nessuna delle due culture, anche se senza dubbio hanno influenzato la musica classica in seguito.
Ne ho parlato qualche giorno fa. Abbiamo convenuto che usassero esacordi e modi, anche se non con assoluta certezza.
Due risposte:
#1
+6
Scott Wallace
2016-03-07 00:03:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In realtà ci sono molte informazioni sopravvissute su come i greci aggiustarono le loro scale. Ma per quanto ne so c'è solo un brano musicale completo, il cosiddetto "Seikilos Hymnus", un breve epitaffio:

https://en.wikipedia.org/wiki/Seikilos_epitaph

È una canzoncina molto carina e l'ho usata nei concerti.

Sugli strumenti greci - a parte le immagini, non c'è molto: alcuni frammenti di cordiere kithera, alcuni auloi frammentari, e questo è tutto. Ho costruito due kitherae (la lira classica) e ne ho una terza in corso, ma il modo in cui sono costruite è per lo più congetture. Ecco l'ultimo che ho costruito:

http://i578.photobucket.com/albums/ss221/therealzilch/kithara.jpg

Sì, una risposta con citazioni reali reali
@NeilMeyer- sì, se non altro su Wikipedia. Non ho avuto il tempo di cercare altre informazioni accademiche, ma il wiki su Seikilos sembra piuttosto buono.
#2
+4
bmargulies
2011-05-05 02:56:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per parafrasare e semplificare eccessivamente "Mastering the Scales and Arpeggios" di James Francis Cooke, la risposta (per il greco) è "non molto". C'è un problema molto grande con la scrittura greca antica sull'argomento. Non sappiamo davvero cosa significano le parole. Molto inchiostro è stato versato dagli scrittori che pretendevano di sapere cosa significano le parole, ma alla fine, ci sono poche prove in via di estinzione a sostegno delle loro teorie.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...